KIKO Lost in Amalfi Lip Colour e Lip Liner: prime impressioni

17 Settembre 2020

Mi sto ancora riprendendo dalla dose di trash settimanale che ci accompagna quest’anno – ciao, tentescion ailand.
Per accelerare il processo di riparazione dei miei poveri neuroni, ho pensato di mostrarvi una combo labbra che mi piace moltissimo, tutta tratta dalla collezione Lost in Amalfi di Kiko.

Nonostante sia un’amante dei rossetti forti, vivaci, brillanti, da diversi mesi sto avendo un ritorno al nude. Non che non mi piacessero i colori più naturali, intendiamoci, però se c’è una cosa che mi caratterizza è il contrasto fra la mia personcina pacata e introversa e il mio abbigliamento… poco sobrio, quanto ai colori. Il tutto alternato a periodi di nero assoluto.
Va beh, torniamo ai rossetti che è meglio ed è anche più interessante…

Sono mesi, ormai, che Kiko propone edizioni limitate in cui spesso compaiono matite labbra e rossetti abbinati.
Se nella Unexpected Paradise avevamo a disposizione 8 nuances di stick opachi, nella Lost in Amalfi riprendiamo il trend del rossetto liquido classico. Talmente classico che mi ha ricordato quelli usciti nella collezione di San Valentino, di cui al momento non ho una diapositiva.

Oggi vi lascio le mie prime impressioni sulla colorazione 01 – Everyday Nude. Mai nome fu più adatto.
Non mi soffermo sul packaging secondario perché l’abbiamo già analizzato precedentemente. Quello primario è molto semplice: tubo trasparente e tappo dorato per il rossetto, dalla forma ergonomica a clessidra e con applicatore floccato classico; tappo dorato e corpo dello stesso colore per la matita, automatica e dotata di temperino integrato.
Visto per la prima volta in un video di Laura, che io ADORO, ho pensato sarebbe stato troppo scuro e freddo per me. Mi sbagliavo e non poco!

[wpcd_coupons_loop count=1 vend=’1031′ temp=’one’]

Everyday Nude matita è un nocciola non eccessivamente scuro, opaco e resistente, dalla consistenza un po’ cerosa e dalla texture scorrevole sulle labbra. Bella da sola ma anche come contorno, sfumata, per facilitare la stesura del rossetto. Unico difetto: tende a sgretolarsi un po’ se calchiamo la mano.
Vedete in foto che la matita 01 appartenente alla collezione Sicilian Notes dello scorso autunno, è più rosata. Niente dupe.
Ulteriore nota positiva: è resistente all’acqua.


Everyday Nude rossetto risulta più scuro e freddo, anche appena applicato, ma sulle labbra si trasforma in un colore naturale, davvero da tutti i giorni, come dice il nome stesso. Ho sfangato l’effetto morto affogato nel Tamigi. La sensazione è di non indossare alcun prodotto, la formula rende questo rossetto impalpabile, senza peso, senza spessore, e l’effetto ottico è molto vellutato e opaco. Tempo di asciugatura stimato: minimo, pochi secondi. Avete presente i Velvettini? Così.
Unica pecca: non tutte le colorazioni sono omogenee, ma la 01 sì.



Non solo: non potendo ancora testare opportunamente la durata di questa combo, ho deciso di fare un piccolo esperimento.
Mi sono chiesta: “Se ci metto un gloss sopra, si scioglie? Sparisce? Dovrò ricredermi subito?”. Temevo una delusione forte come quella dei Liquid Lip Colour Duo, sempre della Sicilian Notes.
Così ho applicato un po’ di Transforming Lip top Coat della Unexpected Paradise et voilà!

Carini insieme, eh? Non avrei dato due lire a questo lucidalabbra, e invece…
Matita e rossetto sono rimasti lì, così com’erano, e struccandomi (prima con un fazzolettino e poi con il mio mitico pannetto) ho constatato che il gloss non ha rimosso un bel niente. Se le premesse sono queste, le mie aspettative volano sempre più in alto.

Ad oggi mi sento di promuovere i prodotti con riserva, solo perché voglio utilizzarli più a lungo per capire effettivamente se posso consigliarli senza rimetterci la faccia.
Il prezzo è di 9,99€ per il rossetto e di 6,99€ per la matita, ma come sempre vi ricordo che esistono degli scontiVi rimando a questa pagina, non siate delle capre, leggete con attenzione prima di fare ricerche accazzo su Google.

SPOILER! Kiko Lost in Amalfi Lasting Matte Lip Colour 01 e 02 a confronto

Tirando le somme: non sanno esplicitamente di agrumi, non so se i rossetti durano davvero 8 ore e le matite 12, ma ho capito che i presupposti sono ottimi e continuerò a usare entrambi i prodotti.
Fatemi sapere se siete d’accordo!

LINK UTILI:

articolo precedente

KIKO MILANO Lost in Amalfi: i Baked Blush della LE Autunno 2020

prossimo articolo

Mulac Milf Collection: la palette, swatches e review

close

Se ti è piaciuto il blog, passa a trovarmi qui!