Kiko Fierce Spirit Essential Bronzer

6 Maggio 2013

Con estrema gioia e sommo gaudio, torno tra i vivi per parlare un po’ della nuova collezione Kiko. E vi frego tutti, perché non parto dai gloss, né dai pottini, né dagli ombretti. No, vado controcorrente, a mio discapito, e vi faccio vedere le terre.
Se mi leggete da un po’, non solo vi do la medaglia all’onore, ma immagino che saprete che amo i bronzer, sono fra i miei #maipiùsenza .

Kiko Fierce Spirit Essential Bronzer

La scatolina è carinissima, ha un qualcosa di orientale, arabeggiante.

Kiko Fierce Spirit Essential Bronzer

Il packaging è tutto dorato, un po’ pacchiano forse ma in tema con lo spirito (hohoho) della collezione. Soprattutto, viene senza le fastidiosissime pochette in vellutino, inutili come i termosifoni nel deserto.

Kiko Fierce Spirit Essential Bronzer

Kiko Fierce Spirit Essential Bronzer

Sono cialde giganti di bronzer cotti, disponibili in due colorazioni: la più chiara è la 200 – Warm Melange, l’altra è la 201 – Sienna Melange. Inizio con la prima:

Kiko Fierce Spirit Essential Bronzer

Non l’ho fotografato, ma come sempre all’interno troviamo un ampio specchietto. Qui un dettaglio della cialda:

Kiko Fierce Spirit Essential Bronzer

E il relativo swatch:

Kiko Fierce Spirit Essential Bronzer

La seconda colorazione si presenta così:

Kiko Fierce Spirit Essential Bronzer
Kiko Fierce Spirit Essential Bronzer
Più calda, oltre che più scura. Come l’altra, contiene delle perle riflettenti che donano al bronzer un effetto glowy discreto e delicato.

Kiko Fierce Spirit Essential Bronzer

Ogni cialda contiene 20 grammi di prodotto, per 15,90 euro e un PAO di 18 mesi.

Kiko Fierce Spirit Essential Bronzer

Kiko dice che questo formato è adatto all’utilizzo anche per spalle e décolleté – cosa che in estate non disdegno, personalmente. Ripeto, niente di troppo appariscente.
Scordatevi la variegatura, che è solo superficiale e quindi dopo aver mischiato i colori si perde. In compenso, la polvere è finissima, motivo per cui tende a svolazzare. Preferisco usare un pennello duofibre, per prelevare poco prodotto alla volta, e in questo modo devo dire che si crea qualche eccesso sulla cialda. Poco male, considerato che è infinita.

Per me è un sì, e per voi?

[wpcd_coupons_loop count=2 vend=’1031′ temp=’one’]

Link utili:

Comments

  • Desert Rose

    6 Maggio 2013 at 22:41

    E' da un po' che provo ad accostarmi ai bronzer ma poi mi arrendo, vuoi un po' di pigrizia vuoi il fatto che quando li swatcho non ce n'è mai uno che mi convince appieno…dato che sei una grande fan mi piacerebbe leggere un post dedicato ai bronzer con consigli vari (e se già c'è chiedo venia e vado a nascondermi!):)

    1. MiKi

      6 Maggio 2013 at 23:14

      ottimo suggerimento! tempo di fare foto ecc ecc e arrivo 😀 abbi fede :3

    2. Desert Rose

      7 Maggio 2013 at 17:37

      Certo! Grazie mille 😀

  • sabrys

    7 Maggio 2013 at 23:58

    quoto la richiesta di Desert Rose ;)Sono entrambi carini,ma io non me ne intendo quasi per nulla 😛

    1. MiKi

      14 Maggio 2013 at 13:00

      bene! allora bisogna provvedere 😀

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

articolo precedente

Kiko Smart Lip Pencil: ne vale la pena?

prossimo articolo

Kiko LE Fierce Spirit – Glow Touch Lips & Cheeks 01 Bitter Margarita

close

Se ti è piaciuto il blog, passa a trovarmi qui!