Kiko Dolce Diva palette ombretti: prime impressioni, swatches e confronto

9 Giugno 2021

Sto diventando monotematica con le recensioni, ma ho una scusa valida, anzi, piรน di una!
Non รจ un buon periodo per l’iperattivitร , non riesco a concentrarmi molto, perรฒ anche Kiko non mi aiuta se fa uscire duemila collezioni al secondo, ecco.
Oggi parleremo dei due pezzi forti della collezione Dolce Diva: le palette occhi.

Direttamente dal sito ufficiale:

Da oggi, non devi piรน scegliere: regalati unโ€™estate da vera Diva conย DOLCE DIVA, un’esclusiva collezione ispirata al fascino senza tempo della Dolce Vita mediterranea.

Lasciati conquistare dalla sua inconfondibile allure anni ’60 e scopri…

– irresistibili lookย rรฉtro-chic, con un twistย moderno: per un autentico tocco di classe dallo stile tutto italiano

– formule testateย resistenti allโ€™acqua, a lunga tenuta e con protezione SPF*

– finish di tendenza,ย preziose nuance glamย e delivery sorprendenti: per un make-up day-to-night sempreย impeccabile!

La collezione รจ molto ampia, quindi andremo per gradi. Lo so che avete tutti voglia e fretta di leggere la mia truccopedia, ma poi rischio di allungarmi troppo.
Ho scelto di cominciare dalle palette occhi perchรฉ sono sicuramente il pezzo forte della collezione – giร  andate a ruba e riassortite una volta!


Il packaging ha mandato fuori di testa chiunque, soprattutto all’estero: sicuramente riporta alla mente tutto ciรฒ che si collega al mare in estate, dalle borse, agli accessori, alle stuoie… insomma, tutte quelle cose che anche quest’anno io vedrรฒ solo al tg, fra un’imprecazione e l’altra.
In questo caso le scatoline sono bianche con rilievi e scritte dorate. Si legge chiaramente che i grammi sono pochini rispetto al solito, ma ce li facciamo bastare.


Il pack primario riprende il motivo esterno e mantiene l’intreccio in rilievo, com’รจ percepibile al tatto.




Ma veniamo al dunque: le nuances.
Le palette sono disponibili in due referenze colore, la prima sui toni caldi del corallo, e la seconda sui toni freddi del malva.
So che ci sono state lamentele a riguardo perchรฉ “non sono abbastanza estive, erano meglio colori piรน sgargianti”, ma questa volta non sono d’accordo. Da quando in qua, come direbbe Jennifer Lopez, i marroni, i dorati, gli shimmer in generale e qualche rosino sono colori invernali? Queste due palette sono perfette per realizzare il classico look bronzed e glowy che tutti amano durante i mesi caldi. E chi sostiene il contrario, sta mentendo.



I colori opachi sono sufficientemente scriventi, con un buon primer aderiscono bene alla palpebra, non creano inestetismi, non fanno macchia e si sfumano che รจ una meraviglia.
I metallizzati sono uno spettacolo: quelli screziati di bianco somigliano agli ombretti della LE Kiko Unexpected Paradise; da prelevare preferibilmente col dito e poco alla volta perchรฉ la pigmentazione รจ altissima. Gli altri due sono ottimi come punti luce o applicati da soli per un trucco veloce.
Le possibilitร  sono infinite, basta solo prenderci confidenza.



La consistenza delle cialde รจ quasi cremosa, morbidissima. E, cosa non di poca importanza, entrambe le palette sono munite di specchietto interno, alla faccia dei plasticoni della capsule collection precedente – la Fruit Explosion.
Per chiudere l’articolo in bellezza, vi lascio le comparazioni utili, cosรฌ se siete indecisi su quale delle due acquistare vi schiarisco le idee:

VERDETTO FINALE
Ottime, super consigliate, compatte e pratiche, colorazioni essenziali, versatili.
PRO
Compatte, leggere, travel friendly
Basic, tutto l'occorrente in poco spazio
Packaging accattivante, molto chic
Qualitร  ombretti ottima, in particolare i metal
Prezzo contenuto (14,99โ‚ฌ scontabili)
CONTRO
Edizione limitata
Ricordano un po' troppo Charlotte Tilbury
5
DOVE ACQUISTARE

articolo precedente

Kiko Ray of Love Radiant Blush 01 e 02

prossimo articolo

Mulac Cosmetics UN-CONNECTED collection: la palette

close

Se ti รจ piaciuto il blog, passa a trovarmi qui!