Juvia’s Place: belle anche nel deserto!

18 Ottobre 2018

Siccome non c’è due senza tre, mi sembrava giusto la mia trilogia con un’altra palette di Juvia’s Place: la Saharan II, ispirata da usi, costumi, panorami e spezie del Marocco.
A me, fa venire in mente la cannella macinata. Sulle mele cotte.

Juvia's Place The Saharan II Palette

Come al solito, il packaging è di cartoncino, questa volta di un viola acceso. All’interno riprende una trama arabeggiante.

Juvia's Place The Saharan II Palette

Chiunque abbia disegnato questi volti, ha tutta la mia ammirazione. Il trucco della signorina qui sotto è bellissimo.

Juvia's Place The Saharan II Palette

Juvia's Place The Saharan II Palette

In questo caso abbiamo 9 cialde, di cui solo le 3 della fila in basso sono opache.

Juvia's Place The Saharan II Palette

Juvia's Place The Saharan II Palette

Juvia's Place The Saharan II Palette

Juvia's Place The Saharan II Palette

Marrakesh, Aziza e Chefchaouen sono rispettivamente un pesca, un panna e un verde acqua che riflettono oro. Hadiya è un bellissimo bronzo che riflette oro-rame. Nomad è un cranberry con riflessi caldi, rossastri e aranciati. Infine, Berber, mi sembra essere l’unico colore metallico non duochrome, ma non per questo meno interessante e bello da vedere.

Fez e Taza sono due marroni opachi caldi, il primo più scuro, l’altro più in base gialla.
Zohra è il borgogna opaco perfetto.

Juvia's Place The Saharan II Palette

 

Juvia's Place The Saharan II Palette
Juvia’s Place The Saharan 2 Palette T-B: Marrakesh, Aziza, Hadiya, Berber, Nomad
Juvia's Place The Saharan II Palette
Juvia’s Place The Saharan 2 Palette Top: Chefchaouen; Bottom L-R: Fez, Zohra, Taza

La prima considerazione che voglio fare, è che i matte sono decisamente i migliori fra quelli delle tre palette che ho recensito. Non avendo usato un primer, ho fatto un paio di passate per evidenziare il colore nelle foto, ma a livello di scrivenza e texture secondo me sono migliori. Sono curiosa di sapere se la Afrique e la Warrior siano qualitativamente più avanti.
In secondo luogo, il prezzo: su Beautybay la palette viene 23,50 euro**, che è un costo decisamente più ragionevole rispetto alla Masquerade e alla Magic. Vero è che le dimensioni sono ridotte, dato che contiene “solo” 9 ombretti.
E qui mi riaggancio al discorso del “travel friendly”, che ovviamente cambia in positivo.

La consiglio? La domanda dell’anno è sempre una, alla fine.
Sì, decisamente. L’unico difetto che le si potrebbe trovare è che mancano i classici colori adatti a qualsiasi make up occhi, come un panna (per le carnagioni chiare come la mia) o un nero (per dare profondità o da usare come eyeliner), ma la palette è intesa e nasce diversamente.
Quanto alle comparazioni, arriveranno in post separati, per non fare confusione e anche perché qui, di foto, ce ne sono già tante.

 

In questo momento trovate la Mini Magic Palette in sconto su BeautyBay.com!
Qui la Mini Masquerade.
Qui la Saharan II.
Qui la Nubian II.
Qui la Tribe.

 

Juvia's Place - The Saharan II Palette

23.50€
8.8

Prodotto (estetica)

9.0/10

Applicazione (scrivenza, pigmentazione)

9.0/10

Formula (texture)

8.0/10

Durata

9.0/10

Pros

  • Scrivenza
  • Packaging
  • Colori duochrome
  • Prezzo
  • Travel friendly

Cons

  • Gamma colori limitata

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

articolo precedente

BH Cosmetics Duolight Highlight 9 Color Palette

prossimo articolo

Juvia’s Place: scopriamo i TRUCCHI del mestiere!

close

Se ti è piaciuto il blog, passa a trovarmi qui!