Jurassic MakeUp – Pupa Miss Milkie

10 Febbraio 2019

Oggi parliamo di reperti-regalo.
Non so da voi, ma da me a un certo punto dell’adolescenza si iniziava a regalare le trousse Pupa. Ne ho ancora diverse che tengo giusto per arredo o ricordo, tipo il diavoletto e l’angioletto.

Quella di cui parleremo oggi, è una trousse regalatami probabilmente tra il 2007 e il 2009 da una ormai ex amica. Ci siamo perse di vista per una serie di motivi e niente, mi è rimasta la palette.
Se non era il 2007-2009, siamo poco più avanti, è che non trovo informazioni sull’anno di produzione.

pupa miss milkie white chocolate

 Ebbene sì, qui ci sono i precursori della Chocolate Bar (potete ridere).

pupa miss milky white chocolate

Vi dico la verità, non è che mi sia mai piaciuta tantissimo. I problemi di questi kit si possono riassumere in due punti:

  1. Non scrivono, potete metterci pure la tempera e la colla vinilica, non funzionano.
  2. Qual è il senso di mischiare polveri e cose appiccicose dentro alla stessa palette?!

Noi crescevamo così, mentre le generazioni moderne crescono con i trucchi high-end già in mano. Dovete farvi la gavetta, che cazzo!

pupa miss milky white chocolate
Certo, anche lo schema colori non è che invogliasse granché… Non ho avuto il coraggio di inserire la foto con gli swatch perché erano davvero teribbili

pupa miss milky white chocolate
Ecco cosa succede quando si mischiano prodotti polverosi a prodotti appiccicosi: lo schifo. Fra l’altro, nonostante la plastichina di protezione, i gloss hanno questa tendenza a spargersi ovunque, a seconda delle condizioni climatiche in cui li lasciate. Sfido a mettervi questa cosa in borsa.

pupa miss milky white chocolate
Il design però era carino. E le mucchine erano simpatiche.
E questa cosa riflettente in basso a sinistra, fra le terre-mucca e il lilla degli ombretti, è sempre gloss.

pupa miss milky white chocolate
Qui potete notare come ancora fossimo indietro. Per noi era tutto bellissimo e pigmentatissimo, ma oggi sarebbe solo chalkie e con payoff pari a quasi zero. Perché soffiando via gli eccessi, non resta nemmeno un alone di colore.

Insomma, la mia recensione è super negativa ma nel contempo affettuosa e un po’ nostalgica, più che dell’amica, dei pochi anni che avevo allora. Pupa, non ti incazzare subito, credimi che ho voluto tanto bene a questa palette e pure alle altre!
Voi che dite? Avete provato altre varianti? Non ho mai saputo se esistessero anche la versione fondente o al latte.
Fatemelo sapere e non perdetevi i prossimi articoli!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

articolo precedente

BH Cosmetics Desert Oasis Palette

prossimo articolo

Jurassic MakeUp – E.l.f. Shimmer Palette

close

Se ti è piaciuto il blog, passa a trovarmi qui!