BurningBeauty
STAI LEGGENDO
Gisou Lip Oil “al miele” ๐Ÿ‰๐Ÿ“
0
GISOU

Gisou Lip Oil “al miele” ๐Ÿ‰๐Ÿ“

Avevo annusato in negozio il classico olio labbra Gisou, quello giallo, per rendermi immediatamente conto di una cosa: non ha una profumazione gradevole per le mie papille olfattive. Non voglio dire che “puzza” perchรฉ mi pare scortese, ma nemmeno sa di fiori freschi.
Questo difetto, unito al fatto che sebbene sia molto leggero non amo colori tendenti al giallo sulle labbra, mi ha fatto scongiurare l’acquisto.
A dire il vero non ho amato nemmeno le mini taglie di prodotti per capelli che ho trovato in chissร  quale ordine fatto da Sephora… non posso criticarne l’effetto poichรฉ le quantitร  erano talmente piccole che non ho potuto capire se funzionassero o meno, semplicemente non comprendo perchรฉ tutti siano impazziti per questo brand.
Avrรฒ il naso scassato dalle allergie, non ci sono altre spiegazioni plausibili.

In realtร  oggi siamo qui per parlare di altri due degli oli labbra attualmente disponibili (perchรฉ a breve ne arriveranno altri): fragola e anguria.

Il packaging รจ molto bello, lo trovo perfino elegante nella sua eccentricitร . Semplice ma con quel tocco particolare che lo contraddistingue dalla massa.
Peccato per il materiale: essendo in vetro diventa un po’ troppo pesante per i miei gusti, e probabilmente un po’ poco sostenibile per il mio portafoglio qualora dovesse disgraziatamente cadermi per terra. Non voglio neanche pensarci.

Come vedete, si legge “honey infused”, ovvero infuso al miele.
Ecco, siamo tutti d’accordo nel dire che al miele, qui, c’รจ solo la scritta. Spulciando il sito ufficiale ho letto che effettivamente le api le allevano da molti anni, che il miele ha proprietร  benefiche per i capelli, insomma un sacco di informazioni utili… ma io pago 28 euro per un prodotto che non sa di niente (di buono).
Secondo voi questi altri due oli sanno di frutta? Spoiler: NO.

I colori sono molto belli: abbiamo un rosso sheer come piace a me, e un rosa trasparente con glitter. Mi piacciono sia usati da soli che con una matita, magari piรน scura e ben sfumata, che contorni le labbra.
L’applicatore purtroppo non รจ dei migliori: essendo piccolo e non troppo soffice preleva poco prodotto, con il risultato che per una stesura omogenea e un minimo visibile bisogna per forza rintingerlo piรน volte.

Se non altro l’idratazione c’รจ e le labbra restano molto lucide e morbide a lungo, che alla fine รจ ciรฒ che conta. O almeno รจ ciรฒ che io valuto principalmente quando acquisto un olio per le labbra.
Forse per questa ragione non mi sento di bocciare completamente il prodotto, anche se sul mercato di opzioni ce ne sono ormai a triliardi. Per esempio adoro gli oli labbra di Guerlain, che tra le altre cose sanno veramente di miele.

Se nonostante tutto vi incuriosiscono gli oli Gisou, sono disponibili qui.