Dior Stellar Gloss in D-Light: prime impressioni

29 Maggio 2020

Oggi siamo qui riuniti per parlare, un po’ sommariamente, della novitĂ  in casa Dior: il lucidalabbra Stellar Gloss.

Sicuramente le appassionate del brand conoscono i Dior Addict Stellar Halo Shine, i rossetti cremosi con la stellina al centro. Si trattava di balsami colorati molto scriventi, infusi di microperle oro e rosate e contenenti aloe vera, per labbra idratate e massima confortevolezza. Simili, ma piĂč trattamenti labbra che veri e propri rossetti, sono i Dior Addict Stellar Shine.
Evidentemente la formulazione di questi prodotti Ăš stata cosĂŹ efficace e apprezzata che il brand ha deciso di aggiungere una new entry alla famiglia stellare: il gloss, appunto.

L’ho acquistato da poco, complice un bel 30% su Douglas, nella tonalitĂ  630 – D-Light, chiamata erroneamente Rosy Taupe sul sito.
Effettivamente si tratta di un taupe rosato con microperle, molto naturale e che trovo adatto per qualsiasi carnagione.

Ha una consistenza diversa dagli altri prodotti Dior, come ci si poteva aspettare.
È un ibrido fra un burrocacao, un lucidalabbra e un rossetto, con la stessa idratazione di un olio. PiĂč o meno.

Rispetto al classico Lip Glow, Ăš liquido. Duh.
Rispetto al Lip Glow Oil, Ăš piĂč denso, un po’ meno luminoso.
In entrambi i casi Ăš sicuramente piĂč scrivente. Nel mio caso, parliamo di un nude leggero, fresco e portabile in ogni occasione, ma ci sono colori come l’iconico Be Dior (976) o come Dior Rise (864) decisamente piĂč visibili e pigmentati. Temo che mi finirebbero irrimediabilmente sui denti, ma il rosso mi attira molto – che novitĂ .

L’applicatore, piĂč lungo come nei Lip Maximizer, ha una spugnetta morbida e dalla forma simile a quella dei Glow Oil, solo piĂč piccola. Sicuramente non Ăš precisissimo, ma il gloss Ăš uno di quei prodotti che, secondo me, va messo senza dover prestare troppa attenzione. Preleva la giusta quantitĂ  di prodotto, che Ăš possibile stratificare per renderlo piĂč intenso.

La profumazione Ăš diversa, mi ricorda il caramello, Ăš dolce ma non stucchevole.
Il packaging Ăš sempre lo stesso, molto chic. Tappino argentato e logo ben visibile su un lato, in rilievo.

Quanto all’idratazione, mi riservo di cambiare idea in futuro perchĂ© queste sono solo prime impressioni, ma mi pare buono. Ovviamente non Ăš un prodotto di lip care, ma Ăš molto confortevole e lascia le labbra morbide.

Ho realizzato un video molto corto in cui vi mostro il gloss e confronto l’applicatore sia con quello del Glow Oil, che con quello di Clarins e del suo Huile Confort LĂšvres mentolato.
Nel box sotto il video trovate tutte le informazioni extra. Buona visione!

LINK UTILI:



Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

articolo precedente

Shopping101: Feelunique Ăš sottovalutato

prossimo articolo

Colourpop Super Shock Shadow Swatch party #2

close

Se ti Ăš piaciuto il blog, passa a trovarmi qui!